5 buoni motivi per visitare MADRID

Pianificare un viaggio non è sempre facile, specie quando si è indecisi sulla destinazione. Per questo motivo ho deciso di consigliarvene una io ed elencare 5 buoni motivi per visitare…Madrid

1. Rilassarsi al parco del Retiro

A volte viaggiare può essere piuttosto stancante: prendere i mezzi, visitare i musei, camminare in lungo e in largo per la città, mangiare al volo ed arrivare la sera sfiniti senza la giusta energia per godersi la vita notturna. In Spagna però potete prendervela con calma, come dire, take it easy!

Godetevi lo splendido Parco del Retiro, nel cuore di Madrid, passeggiando tra i viali alberati o facendo un giro in barca nel laghetto principale. Qui svetta, tra l’altro, il monumentale gruppo scultoreo dedicato ad Alfonso XII dove, soprattutto nei weekend, si possono incontrare musicisti e artisti di strada ad animare i pomeriggi madrileni.

P1230532

 

Tra gli altri monumenti da non perdere nel parco: il Palacio de Cristal, in pieno stile vittoriano, bellissimo anche di notte, il roseto e il Palazzo di Velazquez, nel quale vengono allestite spesso esposizioni d’arte contemporanea.

Come raggiungerlo? Semplice, il parco è vicinissimo al Museo del Prado e ci si può comodamente arrivare da più punti della città (fermata della Metro Ibiza o Retiro), è aperto tutti i giorni e, cosa non meno importante, l’ingresso è gratuito. Insomma, è il luogo adatto per chiunque volesse prendersi qualche ora di relax nel polmone verde della città o fare una bella siesta prima di rimettersi in marcia.

2. Perdersi nel Mercado de San Miguel 

Innovazione e tradizione si fondono magicamente nel Mercado de San Miguel. Qui si rende omaggio alla cultura gastronomica in tutte le sue forme con prodotti freschi ogni giorno, alto controllo della qualità, degustazioni, seminari, consulenze alimentari e chi più ne ha più ne metta. Il tutto all’interno di una struttura primonovecentesca in ferro e vetro, in cui si può passeggiare o fare la spesa.

Negli ultimi anni questo spazio è diventato un luogo di ritrovo cittadino sia di giorno che di notte. Oltre al servizio al banco, molti negozianti si sono infatti attrezzati anche con tavoli per la consumazione, è stata inaugurata una libreria gastronomica, un fioraio, varie enoteche, vi si tengono inoltre spettacoli e presentazioni di prodotti gourmet. Ogni vostro desiderio culinario può essere esaudito! Certo non è propriamente economico, ma la qualità, si sa, ha un prezzo.

P1070432

3. Ripercorrere i luoghi storici

Prima fra tutti la grande Plaza Mayor, un tempo piazza del mercato, utilizzata anche per le corride e le esecuzioni pubbliche nel periodo dell’Inquisizione. Oggi vi si svolgono spesso concerti e festival. Subito dopo non si può non ricordare la Puerta del Sol, tra i luoghi più antichi della città, dove svetta la famosa Statua dell’orso e del corbezzolo. Da questa piazza si irradia inoltre la rete stradale di tutto il paese, ci troviamo quindi al chilometro zero delle strade di Spagna. (Inutile dire che è anche considerata il cuore della movida madrilena).

Il tour prosegue con la casa di Miguel de Cervantes, sommo autore del “Don ChisciotteP1070249 della Mancia”. In realtà, va detto che alloggiò in più di una casa nel periodo trascorso nella capitale e nel resto della Spagna sono state riconosciute almeno altre tre case del romanziere spagnolo. E la lista potrebbe spingersi ancora oltre menzionando il Tempio di Debod, il Palazzo Reale e la Cattedrale dell’Almudena.

4. Immergersi nell’arte

Madrid offre alcune delle gallerie d’arte e dei musei più interessanti d’Europa, quelli che sì, anche se non siete degli appassionati, dovete visitare almeno una volta nella vita. In cima alla lista troviamo il Museo del Prado, nel quale sono conservate le maggiori opere dei pittori della scuola spagnola (Goya, El Greco, Velazquez), molte opere della scuola fiamminga-olandese (Rubens, van Dick, Bosch) e svariati artisti della scuola italiana (Botticelli, Caravaggio, Raffaello, Tiziano). Nel 2019 festeggerà i 200 anni dalla sua apertura e magari potreste cogliere l’occasione per visitarlo. Il biglietto costa 15€, ma se siete degli studenti potete entrare gratis fino ai 25 anni.

Imperdibile il Museo Reina Sofia che ospita opere d’arte moderna e contemporanea, tra cui “Guernica” di Picasso e una lunga serie di artisti che hanno segnato il secolo scorso: Dalì, Mirò. Kandinsky, Magritte e tanti altri ancora.

Chiude il cosiddetto “Triangolo d’Oro dell’Arte” il Museo Thyssen-Bornemisza che, in un certo senso, cerca di colmare i vuoti nella collezione dei due musei precedenti. Qui sono raccolti infatti molti capolavori impressionisti e post-impressionisti, oltre a numerose opere del Rinascimento e Barocco italiano. L’ingresso per gli studenti è gratuito!

5. Assaggiare la cucina tradizionale

Ovunque andiate, gustare la cucina tipica resta sempre un valido motivo per viaggiare e conoscere nel profondo la cultura di un paese, o anche solo di una città. Della serie: “dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei“.

P1070456

I churros sono un dolce tipico della tradizione, da mangiare ancora caldi con una bella spolverata di zucchero. Sono uno spuntino goloso che spesso a Madrid viene consumato a colazione o in un cartoccio come street food. Il modo migliore per degustare questi deliziosi bastoncini fritti resta però con la cioccolata calda, provare per credere!

Per chi preferisce il salato, la paella è sicuramente il piatto più conosciuto di tutta la Spagna ma non tutti sanno che ne esistono molte versioni diverse: di pesce, carne, verdure o mista per chi non vuole rinunciare a nulla! Negli anni è diventata una pietanza molto turistica ma vale la pena provarla, specialmente se è la vostra prima volta in terra iberica.

Paella de pescado
                                              Paella de pescado

Che dire poi del gazpacho, del cocido madrileno fatto di ceci, vari tipi di carne e verdure o di un bicchiere rinfrescante di sangria?  Tutti da provare.

 

Che dite allora, vi ho convinto?

Un pensiero su “5 buoni motivi per visitare MADRID

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...