MARSIGLIA, tutto il bello che c’è!

Marsiglia, vivace capoluogo della Provenza, non è una città facile, tutt’altro. Con questo però non ho intenzione di scoraggiarvi, ma solo di mettervi in guardia, perché nonostante lo stato di degrado e abbandono in cui versa, merita comunque di essere visitata. Se state considerando l’idea di partire per Marsiglia preparatevi quindi a prendere appunti su alcune semplici regole da mettere in pratica durante il vostro soggiorno e su tutto il (poco) bello che c’è da vedere!

IMG_20181230_115825
                                                            Vista panoramica lungo il percorso verso Notre Dame de la Garde

Svetta geograficamente parlando e nella mia personale top 5 la basilica di Notre Dame de la Garde. Quest’edificio religioso di metà ‘800 domina dall’alto la città con la sua silhouette snella, il colore bianco e la grande statua della Vergine col Bambino al di sopra del campanile. Senza di lei lo skyline marsigliese non sarebbe lo stesso; è visibile infatti da più punti e, viceversa, il panorama di cui si può godere una volta scalata la collina su cui sorge è davvero mozzafiato!

Sono visitabili sia la chiesa che la cripta sottostante, le cui pareti sono affollate da ex voto di fedeli in segno di riconoscenza verso la Madonna della Guardia, protettrice dei marinai e nientemeno che della squadra di calcio locale! Qui si trova inoltre un piccolo museo e un negozio di souvenir riccamente fornito.

P1220374
                                                                                                           Notre Dame de la Garde – Interno

Per quanto riguarda l’abbigliamento, è consigliato indossare scarpe e indumenti comodi, visto che si tratta di un percorso impervio non esattamente ben tenuto, nonché di prepararsi alle forti raffiche di vento che caratterizzano questa zona. Mentre in merito alla visita (gratuita) della basilica, mi raccomando: tenetevi stretti il portafoglio e i vostri effetti personali! Purtroppo i borseggiatori non hanno rispetto neanche di luoghi di culto come questo.

La Major
                                                                                   La Major

Occupano il secondo e terzo posto del podio la cattedrale  in stile neobizantino di Santa Maria Maggiore, detta dai cittadini La Major, e l’adiacente MuCem, il Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo.

Quest’ultimo è collegato al seicentesco Fort Saint-Jean grazie a una lunga passerella in cemento fibrato, sospesa a 19 metri di altezza, e presenta una struttura cubica di grande interesse architettonico. L’edificio è avvolto da una sorta di ragnatela, una rete che lascia filtrare la luce creando suggestivi effetti visivi, specie al tramonto, e nonostante i pochi anni di vita è già diventato un simbolo della città.

Medaglia di legno per il Musée Cantini, una piccola galleria d’arte – gratuita per gli studenti – che raccoglie opere dei principali movimenti artistici del ‘900: dal fauvismo al puntinismo e cubismo, dal surrealismo a dada. Accanto alla collezione permanente vengono allestite anche esposizioni temporanee, peccato però sia più che altro un museo per gli “addetti ai lavori”. Visto il genere d’arte che propone, di non facile approccio nemmeno per gli appassionati, la visita è consigliata a coloro che sono realmente interessati.

P1220456
                                                                                                           L’Ombrière – Vecchio Porto

Non lontano si spalanca alla vista il Vieux Port, cuore pulsante della città, il quale accoglie l’Ombrière progettata da sir Norman Foster. Si tratta di una semplice copertura a specchio al di sotto della quale si accalcano spesso gruppi di persone attorno ad artisti di strada e crew di ballerini che danno spettacolo al riparo dai raggi del sole.  Una lastra monumentale che lega insieme terra, mare e cielo, e che è parte di un più ampio progetto di riqualificazione della zona messo in atto nell’ultimo decennio. In occasione della nomina di Marsiglia a Capitale europea della cultura 2013 sono stati riconvertiti appunto molti edifici e aperti nuovi cantieri firmati da architetti di fama mondiale come Massimiliano Fuksas, Stefano Boeri e Frank Gehry.

P1220437
                                        Escaliers du Cours Julien

Anche qui tuttavia c’è da fare molta attenzione! La zona del porto è trafficatissima e gli scippi avvengono sotto gli occhi di tutti con una destrezza magistrale. Per non parlare delle automobili che, a Marsiglia, sembrano avere un codice della strada tutto loro (altro motivo per tenere gli occhi aperti). Cercate perciò di portare con voi poco contante, inoltre evitate alcuni quartieri come il rione Castellane e se uscite di sera state in guardia. Le aggressioni all’uscita dai locali sono molto frequenti.

Tornando ai luoghi d’interesse, vanno poi segnalati: il Palais Longchamp, bello dall’esterno ma niente di più, anzi il parco retrostante all’ingresso monumentale è piuttosto fatiscente, e vale lo stesso per l’Arc de Triomphe (o Porte d’Aix), circondato da spazzatura, bivacchi di persone “poco raccomandabili”, in una zona malfamata in cui l’odore dell’urina si confonde con quello della marijuana, gli escrementi di cane con i vetri delle vetrine sfondate dei negozi. Concedetevi poi – preferibilmente di giorno – una passeggiata nel quartiere Panier, una foto sulla super instagrammabile ma terribilmente maleodorante Escaliers du Cours Julien e una capatina al Musée du Savon. Almeno lì potete stare tranquilli, di certo non sentirete nessun cattivo odore!

P1220475
                                                                                                                                                 Palais Longchamp

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...